Quando è il momento di cambiare materasso?

La vita media di un materasso può variare grazie a vari fattori e che bisogna considerare come:

  • Corporatura: in base al peso delle persone che ci dormono;
  • Utilizzo: se ci dormo tutte le notti o se è un letto in cui dormo saltuariamente;
  • Supporto: che tipo di supporto o rete su cui poggia è adeguato o ancora perfetto;
  • tipologia di materasso: ogni tipo di materasso ha una durata più o meno lunga.
materasso logoro

Un materasso di buona qualità andrebbe comunque cambiato dopo 10-15 anni massimo, materassi di scarsa qualità durano anche solo 2 anni!
Purtroppo l’esigenza di cambiare materasso è spesso sottovalutata e rimandata, salvo poi pentirsi del tempo perduto una volta che si è dormito sul nuovo sistema letto!

Segnali indicativi dello stato di usura del materasso possono essere i frequenti risvegli notturni, il bisogno di cambiare continuamente posizione x trovarne una confortevole, alzarsi al mattino già stanchi e indolenziti, dolori alla schiena e/o al collo, intorpidimento degli arti durante il sonno.
Campanelli d’allarme che se sottovalutati troppo a lungo possono portare a patologie vere e proprie.

Vi sono anche segni strutturali dell’usura del materasso come avvallamentiprotuberanze, sensazione di affossamenti, consumo della fodera ecc.

ciclo acari

A volte invece il nostro materasso di 8-15 anni ci appare come nuovo, con la fodera ancora in perfette condizioni, ma se potessimo guardarlo col microscopio al suo interno vedremmo polvere, frammenti di pelle, spore, batteri, virus e acari.
In un materasso di 10 anni si possono contare fino a 2.000.000 di acari e i loro escrementi…. Per cui ci sono anche vere e proprie esigenze igienico-sanitarie da considerare.
Nonostante tutti i nostri buoni propositi di una corretta manutenzione come arieggiare la stanza tutte le mattine x 15/20 minuti, lavare spesso il guscio, ruotare il materasso in base alla stagione, aspirarlo con tutti i nuovi ritrovati della tecnologia moderna, rimane il fatto che ogni notte espelliamo liquidi e sudore per circa 250 ml a testa.
In parte evaporano al mattino ma il resto si deposita x anni nel materasso.

Se vi siete ritrovati almeno, in una delle casistiche sopra descritte, non perdete un minuto di più e rivolgetevi ad un rivenditore esperto che vi consigli e vi faccia trovare il vostro nuovo materasso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *